La Sede


    La sede dell' Associazione ubicata in
"Palazzo Stella", edificio cinquecentesco situato nella piazza che ha preso il nome dell'antica famiglia genovese degli Stella.
    L' importanza storico-commerciale dell'isolato si
manifesta con la presenza di  portici, dove si trattavano gli affari e la famiglia si poneva in comunicazione con l'esterno.
    In Piazza Stella
ancora oggi leggibile una grande loggia medioevale murata, costituita da due arconi a sesto spezzato  in pietra separati da una grossa colonna in granito con capitello a foglia.
    Il palazzo in cui ha sede l'Associazione
si apre attraverso un magnifico portale in pietra,  con stipiti ornati di teste imperiali e architrave con  raffigurazione dell' "Agnus Dei" in ardesia, contornato di motivi di foglie, fiori e frutta, attribuito a Giacomo da Campione che nel 1506 lo promette a Luchino Stella.
    A  destra, sopra  il  piano  terra, esiste un tabernacolo settecentesco in
stucco con fregi che racchiude un medaglione marmoreo con bassorilievo della Misericordia, di prossimo restauro.
    Nella parte alta della facciata sono stati riportati alla luce antichi
affreschi dai colori vivaci risalenti al 1400: un putto che impugna e suona una tromba e una figura mitologica con testa e tronco umani e parte inferiore a forma di pesce. Molto interessante il serpente alato che impugnato dal tritone e ne stringe il braccio sinistro.
    L' opera  in
questione appare il frammento di una ricca tradizione pagana, di cui rimangono poche tracce a causa del rinnovamento effettuato nel secondo cinquecento e poi nelle consistenti demolizioni ottocentesche.






    All' interno del portale si apre un
"Atrio" della prima met del  cinquecento con volta a padiglione a capitelli corinzi pensili: l'atrio  prosegue  a  destra  con due volte a crociera poggianti su capitelli corinzi  pensili in pietra scura con rosoncino al centro.

    In  fondo a destra sono presenti due portali architravati in pietra, che 
introducono  nei fondali medioevali del palazzo di grande interesse  artistico per struttura e stato di conservazione (colonna centrale in pietra,  volte a crociera, antico forno e pozzo d'acqua).





    A  fianco delle due volte parte la prima
"Rampa di scale" con balaustra marmorea e con due sottili colonne corinzie su alto zoccolo, il primo pianerottolo coperto da ampia volta a stella con capitelli corinzi.

    Sempre sul pianerottolo si trova una balaustra marmorea con zoccolo
su cui posta una testa femminile marmorea "rinascimentale".

    La scala prosegue a 90, si sviluppa in modo analogo fino al
secondo piano, ove presenta un portale architravato in pietra per continuare nei piani alti, di piu' recente costruzione.